COVID-19 - le novità apportate dalla legge di conversione del decreto Sostegni in materia di CIG e indennità

16/07/2021
INPS, con la circolare numero 99 dell'08 luglio 2021, illustra le novità introdotte dalla legge n. 69/2021, di conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge n. 41/2021 (c.d. decreto Sostegni), in materia di tutele previste in costanza di rapporto di lavoro connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19 e riepiloga le relative istruzioni operative. 
In particolare, l'Istituto spiega che la legge n. 69/2021 è intervenuta, tra l'altro, in merito alla collocazione temporale dei trattamenti di integrazione salariale previsti dall'articolo 8 del decreto Sostegni e, a tal fine, ha introdotto il comma 2-bis al citato articolo 8 che si applica esclusivamente ai datori di lavoro che, avendo già avuto integralmente autorizzate le 12 settimane introdotte dalla legge n. 178/2020 (legge di Bilancio 2021), in assenza della novella legislativa, sarebbero rimasti privi di ammortizzatori sociali per alcune giornate.
Pertanto, i datori di lavoro cui siano stati integralmente autorizzati i periodi (12 settimane) di cui alla legge n. 178/2020 e che, in relazione alle indicazioni fornite con la circolare n. 72/2021, hanno già trasmesso domanda di accesso alle prestazioni con causale "COVID 19 -DL 41/2021" per periodi decorrenti dal 29 marzo 2021, possono inviare entro il 9 agosto 2021 (30° giorno successivo a quello di pubblicazione della circolare n. 99/2021) una domanda integrativa di trattamenti di CIGO, ASO e CIGD, con la medesima causale, per periodi antecedenti alla predetta data e fino al 28 marzo 2021 e nei confronti di lavoratori occupati presso la medesima unità produttiva oggetto della originaria istanza, anche se non presenti nella medesima domanda, purché risultanti in forza all'azienda alla data del 23 marzo 2021 (data di entrata in vigore del decreto-legge n. 41/2021).
Infine, l'Istituto fornisce indicazioni in ordine alla particolare indennità di cui all'articolo 3, comma 2, della legge 28 giugno 2012, n. 92, introdotta dall'articolo 9-bis del decreto-legge n. 41/2021 (c.d. decreto Sostegni) in favore di specifiche categorie di lavoratori occupati nel settore marittimo.
Servizio Previdenza - fscimone@confindustria.ge.it - (+39) 010 8338.469