NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Conversione in legge del "Decreto Sostegni" - principali novità giuslavoristiche

24/05/2021


Nel Supplemento ordinario della Gazzetta Ufficiale n. 120 del 21 maggio 2021 è stata pubblicata la Legge n. 69 del 21 maggio 2021 di conversione, con modificazioni, del Decreto Legge 22 marzo 2021, n. 41 (c.d. Decreto Sostegni, v. news del 23 marzo u.s.).

Di seguito si segnalano le modifiche apportate in sede di conversione di maggiore interesse in ambito giuslavoristico

• viene disposto anche per il periodo d’imposta 2021 l’aumento da euro 258,23 ad euro 516,46 del valore dei beni ceduti e dei servizi prestati dall’azienda ai lavoratori dipendenti che non concorre alla formazione del reddito imponibile (art. 6-quinquies)
• Viene introdotta la possibilità per i datori di lavoro di utilizzare già dal 26 marzo 2021 i trattamenti di cassa integrazione previsti dal decreto Sostegni qualora abbiano già integralmente fruito delle 12 settimane previste dalla legge di Bilancio 2021 (art. 8, comma 2-bis);
• Sono differiti al 30 giugno 2021 i termini per l’invio delle domande e dei dati utili per il pagamento dei trattamenti di integrazione salariale connessi all’emergenza da Covid-19 i cui termini risultino scaduti tra il 1° gennaio 2021 ed il 31 marzo 2021 (art. 8, commi 3-bis e 3-ter);
• con riferimento ai lavoratori c.d. fragili, viene precisato che sono escluse dal computo del periodo di comporto tutte le assenze dal servizio, per le quali sia stata o sia riconosciuta l’equiparazione alla degenza ospedaliera, avvenute a partire dal 17 marzo 2020 (art. 15).

Servizio Legislazione del lavoro - mbava@confindustria.ge.it - (+39) 010 8338.285

Download

Link

No result...