NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Proroga della possibilità di ricorso allo smart working in forma semplificata

23/04/2021

Segnaliamo che, per effetto della proroga generale dei termini correlati con lo stato di emergenza nazionale disposta dall’art. 11 del Decreto legge n. 52 del 22 aprile 2021, risulta estesa fino al 31 luglio 2021 la possibilità per i datori di lavoro privati di ricorrere allo smart working in forma semplificata, prescindendo quindi dagli accordi individuali richiesti dalla normativa vigente.

Ricordiamo che la proroga in commento riguarda:
– la possibilità per i datori di lavoro privati di applicare la modalità di lavoro agile ad ogni rapporto di lavoro subordinato, nel rispetto dei principi dettati in materia dalla normativa vigente (v. articoli da 18 a 23 della legge n. 81/2017), anche in assenza degli accordi individuali ivi previsti (art. 90, comma 4, del D.L. 34/2020);
– l’obbligo per i datori di lavoro privati di comunicare telematicamente al Ministero del lavoro i nominativi dei lavoratori e la data di cessazione della prestazione di lavoro in modalità agile, ricorrendo alla documentazione resa disponibile nel sito istituzionale del Ministero (art. 90, comma 3, del D.L. 34/2020).

Servizio Legislazione del lavoro - mbava@confindustria.ge.it - (+39) 010 8338.285

Download

Link

No result...