NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Congiuntura Flash Centro Studi Confindustria (Settembre)

30/09/2019

Nel terzo trimestre l’economia italiana appare ancora debole, dopo che nel secondo il PIL era risultato piatto. Accanto alla conferma di alcuni segnali di miglioramento, infatti, perdura una lunga serie di dati negativi, che riflettono anche uno scenario globale non brillante e con rischi al ribasso. Continua la dinamica negativa nell’industria italiana: la produzione è vista in calo a luglio ed è attesa in lieve recupero in agosto. Il settore dei servizi, invece, è in lieve recupero, dopo che fatturato e valore aggiunto erano tornati a crescere nel secondo trimestre. A giugno le vendite italiane di beni hanno continuato a crescere, grazie al buon risultato nei mercati extra-UE (USA, Giappone). Possono aver agito l’euro debole e i dazi USA sui beni cinesi. Male invece l’export nei mercati UE, specie verso la Germania. Fino a giugno le vendite estere sono state trainate solo dai beni di consumo, mentre soffrono i beni intermedi. E le prospettive a breve sono negative: gli ordini manifatturieri esteri sono calati in misura marcata nei mesi estivi.

Leggi la relazione completa del CSC

Servizio Centro Studi - centrostudi@confindustria.ge.it - (+39) 010 8338.572

Scadenze

No result...

Download

Link

No result...