NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Congiuntura Flash Centro Studi Confindustria (Marzo)

22/03/2018

L’espansione mondiale si rafforza nel 1° trimestre 2018 e si diffonde tra paesi, spinta da investimenti e commercio. Tuttavia, alcune tensioni si stanno materializzando, in particolare debolezze nel settore finanziario internazionale e aumento del protezionismo, minacciando un rallentamento della crescita.

Nell’Area Euro la crescita è forte e diffusa e nei primi mesi del 2018 gli indicatori qualitativi restano a livelli record. Tuttavia, produzione industriale e vendite al dettaglio mostrano un indebolimento. La dinamica dei prezzi al consumo è ulteriormente scesa, per la frenata di quelli alimentari, molto sotto l’obiettivo del +2,0%. Lo stimolo monetario BCE, perciò, rimane necessario: i tassi rimarranno a zero anco-ra a lungo e il QE durerà fino a settembre (30 miliardi di euro al mese), pur avendo eliminato a marzo la possibilità di un nuovo aumento nel ritmo degli acquisti.

La produzione industriale italiana è in crescita così come l’export che cresce più di quello dei principali paesi europei. A inizio 2018 i giudizi sugli ordini interni di beni di investi-mento sono saliti al massimo pre-crisi e un supporto viene, dopo anni, anche dal credito alle imprese in rafforzamento, con costo ai minimi e sofferenze bancarie in calo. Anche l’occupazione continua ad aumentare, sebbene a passo più lento.

Leggi la relazione completa del CSC

Servizio Centro Studi - centrostudi@confindustria.ge.it - (+39) 010 8338.572

Scadenze

No result...

Download

Link

No result...