Previsioni di andamento dell'industria in Liguria per il 2° trimestre 2021

12/05/2021
Le prospettive a breve termine per l’export di beni, già in recupero intorno ai livelli pre-crisi a inizio 2021, sono positive. Tuttavia, la risalita dei prezzi del petrolio e delle altre materie prime tendono ad aumentare i costi e i tempi di produzione delle imprese esportatrici italiane. Una ripresa robusta dell’export italiano, sopra i livelli pre-crisi, quindi, non è immediata.
Sul fronte della domanda interna, l’incertezza generata dalla situazione sanitaria favorisce una maggiore prudenza nella gestione dei bilanci familiari, mentre l’attesa di un’uscita dall'emergenza nei prossimi mesi per il momento non pare abbia favorito le decisioni di investimento delle imprese.
Con riguardo all’occupazione, nel 2021 l’andamento dell’input di lavoro utilizzato continuerà a seguire la dinamica dell’attività: le ULA, quindi, dopo un sostanziale stallo nella prima metà dell’anno, risaliranno nella seconda, seguendo la ripresa dell’attività, se sostenuta da un ritmo della campagna vaccinale in linea con le attese.
 

Leggi la relazione del Centro Studi di Confindustria Genova

Servizio Centro Studi - centrostudi@confindustria.ge.it - (+39) 010 8338.572