NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Riapertura Bandi Simest per l’internazionalizzazione delle imprese 28 ottobre 2021

13/10/2021

Il 7 agosto 2021 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il comunicato del Comitato Agevolazioni Simest che annuncia la riapertura dal 28 ottobre pv per nuove domande di finanziamento agevolato del Fondo 394/81 e relativo cofinanziamento a fondo perduto..

Gli strumenti di finanza agevolata per le strategie di crescita e di internazionalizzazione delle PMI a valere sul Fondo 394 rappresentano, ad oggi, una misura particolarmente apprezzata dalle imprese che intendano esplorare o rafforzare la propria attività sui mercati esteri. Grazie alle risorse dell'Unione Europea, Next Generation Eu, e attraverso il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) la dotazione del Fondo per il 2021 è pari a 1,2 miliardi di euro.

Le domande dovranno essere presentate unicamente on line tramite il portale di Simest a partire dalle 9.30 del 28 ottobre. Il portale sarà disponibile in pre-apertura dal 21 al 27 ottobre p.v. per permettere la precompilazione delle richieste di finanziamento fino alla firma digitale.

Ogni PMI, costituta sotto la forma di società di capitali, potrà presentare solo una domanda.

L'agevolazione consiste in un mix di finanziamento agevolato (0,055% tasso attuale e senza garanzia) e un contributo a fondo perduto del:
• 40% se hanno almeno una sede operativa, attiva da minimo 6 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda in una delle regioni del Sud Italia
• 25% per le altre PMI.

Si riportano le tre linee di intervento messe a bando:

Partecipazione delle PMI a fiere e mostre internazionali, anche in Italia, e missioni di sistema (anche virtuali) entro 12 mesi dalla stipula del contratto di finanziamento, con spese per un importo non superiore a 150.000 €. Almeno il 30% dell'importo deve riguardare spese digitali connesse alla partecipazione alla fiera/mostra: tale vincolo non si applica nel caso l’evento internazionale riguardi tematiche ecologiche o digitali.

Sviluppo del commercio elettronico delle PMI in Paesi esteri (E-commerce) entro 12 mesi dalla stipula del contratto di finanziamento relativo a:
  - la creazione di una nuova Piattaforma propria: max 300.000 €;
  - il miglioramento di una Piattaforma propria già esistente: max 300.000 €;
  - l’accesso ad un nuovo spazio o store di una Piattaforma di terzi: max 200.000 €.

Transizione Digitale ed Ecologica delle PMI con vocazione internazionale, strumento per il quale sono eleggibili le società con un fatturato estero pari almeno al 10% dell’ultimo bilancio depositato, o in alternativa almeno il 20% in media negli ultimi due esercizi. I progetti devono essere realizzati entro 24 mesi dalla stipula del contratto di finanziamento, prevedere spese per un importo totale non superiore a 300.000 € e così ripartite:
- almeno il 50% per la Transizione Digitale (es. sviluppo digitale dei processi aziendali, spese per investimenti e formazione legate all’industria 4.0, investimenti in attrezzature tecnologiche, programmi informatici e contenuti digitali, etc.).

- per non più del 50% spese relative a:
  - investimenti per la sostenibilità in Italia (es. efficientamento energetico);
  - internazionalizzazione (es. investimenti per singole strutture commerciali);
  - valutazioni/certificazioni ambientali inerenti il finanziamento.

Si riporta documentazione illustrativa, predisposta da Simest.

Gli strumenti di SIMEST_Focus PNRR

Servizio Finanza Agevolata - rrisso@confindustria.ge.it - (+39) 010 8338.549

Scadenze

No result...

Download

Link