NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Formazione: analisi dei bisogni formativi aziendali

27/03/2018

Il Servizio Formazione di Confindustria Genova supporta i propri associati durante la fase di analisi dei fabbisogni formativi ed elabora, di conseguenza, percorsi didattici basati sulle reali esigenze e sugli obiettivi aziendali, con l’obiettivo di favorire il potenziamento mirato di competenze tecniche specialistiche e trasversali, indispensabili per la crescita aziendale.

Il servizio può risultare di grande interesse per ogni realtà aziendale e, in particolare, per quelle che applicano il CCNL metalmeccanico, per le quali è previsto l’obbligo formativo dei lavoratori. La disciplina contrattuale, infatti, regola l’esercizio del diritto alla formazione continua attribuendo all’azienda il compito di individuare e programmare, per tutti i lavoratori in forza a tempo indeterminato (e con modalità diverse anche per i lavoratori a tempo determinato e part-time), percorsi didattici della durata minima di 24 ore, da svolgersi in coincidenza con l’orario contrattuale di lavoro e nell’arco di ciascun ciclo triennale (2017-2019).

Il diritto soggettivo alla formazione per tutti i lavoratori metalmeccanici costituisce, tra l’altro, una delle innovazioni culturali più significative introdotte con l’ultimo contratto, poiché riconosce e valorizza la necessità delle imprese e dei lavoratori di investire sull’aggiornamento di competenze e conoscenze, in quanto elementi strategici per affrontare i cambiamenti tecnologici, organizzativi e di mercato.

Le aziende hanno potuto programmare i percorsi didattici per i propri dipendenti in forza fino al 31 dicembre 2018 e la formazione dovrà svolgersi entro il 31 dicembre 2019.

Ricordiamo che i lavoratori non coinvolti dalle aziende in iniziative di formazione continua entro la fine del 2018 potranno esercitare il proprio diritto nel corso del terzo anno (ovvero nel 2019) fino a concorrenza delle 24 ore pro-capite.
In questo caso, le ore previste dal corso di formazione scelto dal lavoratore sono per 2/3 a carico azienda e per 1/3 a carico del lavoratore
I corsi di formazione a cui il lavoratore può chiedere di partecipare sono, in via prioritaria, quelli di cui l’azienda, anche d’intesa con la RSU, ha dato informazione; in assenza di questa attività di orientamento, il lavoratore potrà esercitare il diritto chiedendo di partecipare a iniziative formative finalizzate all’acquisizione o all’aggiornamento di competenze trasversali, digitali, linguistiche, tecniche o gestionali impiegabili nel contesto lavorativo dell’azienda.
Qualora le iniziative formative scelte dal lavoratore prevedano un costo di frequenza l’azienda dovrà assumersi l’onere della spesa fino ad  un massimo di 300 euro.

Con l’occasione trasmettiamo il Catalogo Formativo di Ausind Srl, società di servizi di Confindustria Genova, e vi ricordiamo che il calendario con i corsi attualmente in programma è disponibile sul sito www.ausind.it.

 

Per informazioni e appuntamenti:
Tamara Viganò
Responsabile Formazione Confindustria Genova
Tel: 010 8338.421 - Mob: 335 599 5511 tvigano@confindustria.ge.it

 

 

Servizio Formazione Rapporti con Università e Scuola - tvigano@confindustria.ge.it - (+39) 010 8338.421

Download

Link

No result...